Author Topic: Volume addizionale  (Read 2945 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline bigwave

  • Full Member
  • ***
  • Posts: 161
  • talk less, sail more
Volume addizionale
« on: June 27, 2011, 21:00:05 PM »
Qualcuno di noi dovrà aumentare la riserva di galleggiamento del proprio mini per portarla a 1600 litri. I transatisti devono farlo prima di fine agosto, i comuni mortali possono attendere il 2012. Ogni progettista ha consegnato alla Classe il piano con la ripartizione delle tre sagome di schiuma.
C'è una cosa poco chiara: da quello che ho letto, i blocchi devono essere fissati in modo da poter resistere ad una forza minima pari alla spinta del loro volume. Sul disegno di Lombard relativo al mio Zero, c'è scritto che il blocchi devono essere resinati con del tessuto biassiale da 300 gsm, mentre su altri piani c'è scritto che i blocchi devono poter essere smontati.... Sono da resinare o da fissare in modo non permanente?
BV, ciao
Marco

Offline enkeli

  • Full Member
  • ***
  • Posts: 148
Re: Volume addizionale
« Reply #1 on: June 28, 2011, 15:03:36 PM »
Marco, nel caso del Pogo, le riserve di galleggiamento a poppa devono essere assolutamente accessibili, per via della manutenzione al pilota.
La soluzione secondo me è resinare dei pad-eye ( secondo quanto indicato - biassiale etc etc ) su cui poi passare del dyneema che funge poi da fissaggio.

che ne dici, è applicabile per lo Zero?

Andrea & Umpa

Offline bigwave

  • Full Member
  • ***
  • Posts: 161
  • talk less, sail more
Re: Volume addizionale
« Reply #2 on: June 29, 2011, 08:31:30 AM »
Tecnicamente è fattibile, certo, ma penso che sarebbe meglio se ci fosse una via comune, approvata dal responsabile tecnico della classe (A.Caracci), in modo da non avere sorprese alle stazze di Talamone il prossimo marzo!
Un abbraccio
Marco

Offline luca 75

  • Jr. Member
  • **
  • Posts: 90
Re: Volume addizionale
« Reply #3 on: June 29, 2011, 21:56:53 PM »
sono d' accordo con marco almeno evitiamo di perdere tempo e soldi a fare lavori che poi non vanno bene o peggio da rifare.

buone miglia a tutti
luca ITA 538 

Offline enkeli

  • Full Member
  • ***
  • Posts: 148
Re: Volume addizionale
« Reply #4 on: June 29, 2011, 21:59:57 PM »
beh per il pogo indicano quanto vi ho detto, secondo me va bene dai :)

Offline bigwave

  • Full Member
  • ***
  • Posts: 161
  • talk less, sail more
Re: Volume addizionale
« Reply #5 on: July 01, 2011, 01:52:51 AM »
Ho interpellato Andrea Caracci. Mi ha risposto velocissimo in questi termini, grazie per il contributo:
"Ciao Marco,
approfitto della tua mail per chiarire questo aspetto quindi se puoi falla girare a tutti gli interessati.
Come sempre la classe mini è molto aperta alle varie soluzioni e alle idee di tutti, quello che in porta è che qualunque sia la modifica deve funzionare!
Nel contesto delle riserve aggiuntive, ogni tipo di barca deve aggiungere o meno dei volumi addizionali delle riserve di galleggiamento. Il problema non è tanto quanto volume ma che tipo di schiuma si usa.
Infatti se come riserva aggiuntiva prendi del polistirolo da 10 Kg al M^3 (metro cubo) che si sfarina a guardarlo sei costretto a laminarlo e ricoprirlo come un bozzolo altrimenti se malauguratamente la barca si dovesse rovesciare appena la pressione dell'acqua agisce sulla superficie libera del polistirolo lo frantuma e quindi non servirebbe più a niente.
Se invece tu dovessi usare del PVC da 60 Kg al M^3 allora la schiuma è così densa che la puoi avvitare con delle parker o semplicemente incollare con del sica, il problema è che rispetto al caso del polistirolo hai appesantito la tua barca di 50 Kg se hai messo 1 M^3 di schiuma.
Quindi la morale è: scgliere la sciuma a cellula chiusa migliore che puoi trovare che sia abbastanza resistente da poter esere semplicemente incollata alle superfici interne della barca, l'importante che quando la urti ( spostando una tanica o una vela o andandoci a sbattere tu stesso per colpa di un onda
Una tipologia di materiale che mi viene in mente potrebbe essere quello che si usa nei gubbotti salvagente omologati rina , quelli squadrati arancioni.
Quel materiale non sò come si chiami ma è abbastanza leggero ma molto robusto, probabilbente non si incolla facimente  quindi potresti metterlo dentro un sacco e trasformarlo in una specie di materassino e poi avvitarlo alle fiancate o alla coperta della barca.  La cosa importante che qualunque metodo usiate sia robusto ed efficace: se lo strattoni o gli vai a sbattere contro non si deve spostare, deve essere solidale alla barca.
Spero di non avervi confuso.
Per qualunque altra domanda sapete dove trovarmi.
Ciao
Andrea

Offline janaina

  • Newbie
  • *
  • Posts: 3
Re: Volume addizionale
« Reply #6 on: July 02, 2011, 13:38:57 PM »
Saluti a tutti... sono fresco possessore di un mini ( zero ) e seguo com interesse il problema dell'aumento delle riserve di galleggiamento.
Mi sto domandando perchè nello zero non venga tenuto in considerazione di riempire di schiuma il vano dietro la paratia a prua, così facendo si sacrificherebbe molto meno spazio di quello che prevede il disegno di Lombard.( 54 cm )... A spanne ne basterebbe la metà.

Offline bigwave

  • Full Member
  • ***
  • Posts: 161
  • talk less, sail more
Re: Volume addizionale
« Reply #7 on: July 02, 2011, 14:33:35 PM »
Ciao hai comprato la barca di Dino? Fai una piccola presentazione....
Non ho mai aperto la crash box di SpeedyG, forse contiene già una parte delle riserve di galleggiamento (1200 L).... comunque è Lombard che decide. Sto cercando la schiuma espansa, farò il lavoro in autunno.
Ciao, Marco

Offline janaina

  • Newbie
  • *
  • Posts: 3
Re: Volume addizionale
« Reply #8 on: July 02, 2011, 14:50:47 PM »
Bene allora mi presento, sono Alessandro e insieme all' amico Massimiliano ( Mamo ) abbiamo preso Janaina ITA608 la barca di Dino con l'intenzione di iniziare l'anno prossimo l' avventura "mini" con molta cautela... Per ora tanta passione e poca esperienza, ma quest'inverno vedremo di metterci sotto  di fare progressi...
Ciao a tutti
Ale.

Offline bigwave

  • Full Member
  • ***
  • Posts: 161
  • talk less, sail more
Re: Volume addizionale
« Reply #9 on: July 02, 2011, 18:20:57 PM »
Bene allora mi presento, sono Alessandro e insieme all' amico Massimiliano ( Mamo ) abbiamo preso Janaina ITA608 la barca di Dino con l'intenzione di iniziare l'anno prossimo l' avventura "mini" con molta cautela... Per ora tanta passione e poca esperienza, ma quest'inverno vedremo di metterci sotto  di fare progressi...
Ciao a tutti
Ale.
Bravi ragazzi, complimenti. Lo Zero è una barca che in Mediterraneo dice la sua. Io e Davide (Monster 600) la teniamo a Loano... potremmo trovarci per allenarci. ciao

Offline daba

  • Jr. Member
  • **
  • Posts: 51
Re: Volume addizionale
« Reply #10 on: July 03, 2011, 11:17:15 AM »
Ciao ragazzi ben venuti a bordo.
Per Marco, un'ispezione di tanto in tanto alla crashbox è da fare, potrebbero esserci infiltrazioni dalla viteria del pulpito. Mi sembra di capire che le riserve si possano anche solo cinghiare dopo aver creato dei volumi conformi al progetto e resinati con tessuto da 30 g a mq, ho inteso bene?
Saluti Davide
Ita 600

Offline bigwave

  • Full Member
  • ***
  • Posts: 161
  • talk less, sail more
Re: Volume addizionale
« Reply #11 on: July 03, 2011, 13:48:29 PM »
Ciao ragazzi ben venuti a bordo.
Per Marco, un'ispezione di tanto in tanto alla crashbox è da fare, potrebbero esserci infiltrazioni dalla viteria del pulpito. Mi sembra di capire che le riserve si possano anche solo cinghiare dopo aver creato dei volumi conformi al progetto e resinati con tessuto da 30 g a mq, ho inteso bene?
Saluti Davide
Ita 600

Grazie per la dritta.
Lombard dice di resinare addirittura con del biassiale da 300 gsm. Andrea dice che bisogna utilizzare un materiale che non si sbricioli quando viene fissato e urtato con l'attrezzatura: se si prende un espanso ad alta densità si aumenta il peso ma non ci sono problemi meccanici, altrimenti bisogna resinarci intorno del tessuto.
come mai non hai fatto la Transat?
Un abbraccio, ciao
Marco

Offline janaina

  • Newbie
  • *
  • Posts: 3
Re: Volume addizionale
« Reply #12 on: July 03, 2011, 23:29:54 PM »
Bene allora mi presento, sono Alessandro e insieme all' amico Massimiliano ( Mamo ) abbiamo preso Janaina ITA608 la barca di Dino con l'intenzione di iniziare l'anno prossimo l' avventura "mini" con molta cautela... Per ora tanta passione e poca esperienza, ma quest'inverno vedremo di metterci sotto  di fare progressi...
Ciao a tutti
Ale.
Bravi ragazzi, complimenti. Lo Zero è una barca che in Mediterraneo dice la sua. Io e Davide (Monster 600) la teniamo a Loano... potremmo trovarci per allenarci. ciao

Ciao Marco!
noi sabato vorremmo fare un'uscita da Genova a Loano e ritorno domenica. Se anche voi siete in zona, potrebbe essere un'occasione per incontrarci.
Ti lascio il mio recapito: 328 7699559
Alessandro



Offline bigwave

  • Full Member
  • ***
  • Posts: 161
  • talk less, sail more
Re: Volume addizionale
« Reply #13 on: July 04, 2011, 01:07:51 AM »
Bene allora mi presento, sono Alessandro e insieme all' amico Massimiliano ( Mamo ) abbiamo preso Janaina ITA608 la barca di Dino con l'intenzione di iniziare l'anno prossimo l' avventura "mini" con molta cautela... Per ora tanta passione e poca esperienza, ma quest'inverno vedremo di metterci sotto  di fare progressi...
Ciao a tutti
Ale.
Bravi ragazzi, complimenti. Lo Zero è una barca che in Mediterraneo dice la sua. Io e Davide (Monster 600) la teniamo a Loano... potremmo trovarci per allenarci. ciao

Ciao Marco!
noi sabato vorremmo fare un'uscita da Genova a Loano e ritorno domenica. Se anche voi siete in zona, potrebbe essere un'occasione per incontrarci.
Ti lascio il mio recapito: 328 7699559
Alessandro



Grazie Alessandro: il prossimo weekend sarò a Cesenatico a regatare in Classe A e quello dopo in Germania per lavoro, abbi fede che prima o poi ci organizziamo. Ciao

Offline daba

  • Jr. Member
  • **
  • Posts: 51
Re: Volume addizionale
« Reply #14 on: July 04, 2011, 16:17:14 PM »
Ciao Marco, ho deciso di posticipare di due anni la mia Transat a causa dell'arrivo della mia prima figlia previsto per il 15 settembre.
I miei cari, e forse anche io, non mi avrebbero perdonato l'assenza in un momento così importante. Mi sono reso conto che sarei stato solo in banchina al momento di mollare gli ormeggi, con la testa da un'altra parte, e mi sarebbe mancato il supporto delle persone più importanti.
Alle volte bisogna saper rinunciare senza troppo rammarico. In fondo la Transat si corre ogni due anni, il primo figlio lo si fa una volta sola.
ciao
Davide ITA 600