Author Topic: cinese  (Read 1683 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline STEFANO

  • Sr. Member
  • ****
  • Posts: 401
cinese
« on: September 30, 2011, 10:28:59 AM »
Via immaginate se il cinese si piazzasse bene alla Transat,magari vincendo la prima tappa?Mi sa che nelle prossime edizioni i suoi compatrioti,famelici come sono di novità,calerebbero in massa monopolizando il numero dei pre iscritti.Bisognerebbe ufficializzare un percorso di Qualifica apposta per loro  nel mar Giallo e la Commissione della Classe dovrebbe imparare a padroneggiare i nomi di isolotti,mede e stretti dall'assonanza esotica.
In parte scherzo....ma se vi fosse un briciolo di verità magari quello che di buono  potrebbe uscirne sarebbe un modello di "serie"cinese ,a prezzi bassissimi che ,ovviamente,ci metterebbe un Amen a raggiungere la quota delle 10 unità naviganti....

Offline liska-ita398

  • Jr. Member
  • **
  • Posts: 75
Re: cinese
« Reply #1 on: September 30, 2011, 11:00:12 AM »
da come naviga sembra tutto fuorchè sprovveduto...
il mini smaschera le tue lacune di velista e tira fuori le tue paure di uomo !

Offline STEFANO

  • Sr. Member
  • ****
  • Posts: 401
Re: cinese
« Reply #2 on: September 30, 2011, 13:13:47 PM »
Ha corso una Volvo....
e Lull?? Sembra una bella fiaba!Lo ammisero al GPI 2010 stiracchiando il regolamento,dato che gli mancava la cat C ed aveva solo corso una garetta corta corta,alla Mini Solo rimase insabbiato a St Marie de la Mer.
In Ottobre si fece onore col podio alla Barcellona ma poi ha picchiato il muso(come tutti i mediterranei del resto)contro un MAP ed un Mini Fastnet troppo nordici per i nostri gusti.
Da li niente altre regate ,niente centri di allenamento ma è andato a lavorare in ...Africa.
Ora mena la danza con autorevolezza.Chiaro che le condizioni clementi lo hanno favorito,sono sicuro che in condizioni più "classiche"la classifica sarebbe ben diversa ma la Transat quest'anno è così ed onore a chi sfrutta al meglio le sue migliori qualità per eccellere.

Offline turtle

  • Newbie
  • *
  • Posts: 11
Re: cinese
« Reply #3 on: September 30, 2011, 16:08:27 PM »
certo che l'idea di un'armata cinese che si prodiga sui mini cambierebbe a breve tante consuetudini...e anche un mini low cost sarebbe interessante. Mi domando che acciai userebbero...

Offline STEFANO

  • Sr. Member
  • ****
  • Posts: 401
Re: cinese
« Reply #4 on: September 30, 2011, 17:08:24 PM »
Guardate la sua foto sul sito della regata:di sicuro quegli ideogrammi sullo scafo e le vele non sono ad uso e consumo di un pubblico occidentale.Aiutoooo....

Offline daba

  • Jr. Member
  • **
  • Posts: 51
Re: cinese
« Reply #5 on: September 30, 2011, 17:31:31 PM »
una rivoluzione su tutto...avrà anche gli involtini primavera liofilizzati?
A parte gli schezi non facciamoci inpressionare troppo è un ottimo velista e un ottimo minista la sua partecipazione alle azzorre lo scorso anno e i risultati avuti lo confermano
Davide

Offline bigwave

  • Full Member
  • ***
  • Posts: 161
  • talk less, sail more
Re: cinese
« Reply #6 on: September 30, 2011, 20:35:01 PM »
che bello risentire Stefano!
Ci siamo divertiti un mondo a La Rochelle: era la mia prima volta e ne è valsa la pena. L'uscita al traino dal porto vecchio, passando tra due ali di folla esultante appollaiata sui lati del canale, la musica trionfale in sottofondo.... be, voglio vedere chi non si è emozionato!

Offline Alniyat

  • Jr. Member
  • **
  • Posts: 62
Re: cinese
« Reply #7 on: October 02, 2011, 08:52:02 AM »
E le carte si rimescolano ...
Chissà le imprecazioni in cinese come rendono :-p